Sea Master Level: corsi avanzati dopo la patente nautica

La Patente non è sufficiente: Il Progetto Master Level

Il progetto Master Level, nasce dalla consapevolezza del Club della voragine normativa che divide i due livelli di preparazione nautica attualmente in vigore nell' ambito della navigazione da diporto: la “Patente Nautica” ed il titolo di “Ufficiale al Diporto”.

Di questo stato di cose se ne rendono conto spesso gli stessi allievi i quali, conseguita la patente nautica, aderiscono ad altre offerte dello Yacht Club Romagna per arricchire la loro preparazione marinara.

Certamente se ne rendono conto anche molte società di charter che chiedono informazioni sull’esperienza precedente di chi affitta una barca, avendo ben realizzato a loro danno che la patentenautica certifica la capacità solo teorica del detentore a condurre una unità lunga sino a 24 metri in capo al mondo. Ogni persona di buon senso comprende che questo documento non mantiene ciò che in teoria certifica.

Deve invece essere sottolineato che la patente costituisce un primo solido fondamento culturale per iniziare ad imparare e per diventare in seguito realmente autonomi a bordo della propria barca.
Preso atto di questo stato di cose e della crescente domanda di integrare il proprio curriculum nautico, lo Yacht Club Romagna, in qualità di Centro di Istruzione Nautica della Federazione Italiana Vela, nel solco della tradizione degli Yacht Club anglosassoni, ha deciso di istituire il Master Level, un percorso formativo, per dotare i propri soci e allievi, di un livello di preparazione superiore, atta ad affrontare il mare in sicurezza.

Il Master Level, conosciuto anche come Sea Master, è un percorso didattico per passi successivi, nonnecessariamente effettuati nell'ordine qui di seguito riportato.

Molti hanno già frequentato le attività elencate e queste partecipazioni saranno ritenute valide per il punteggio “Master Level”. Chi non ha già raggiunto il punteggio richiesto dovrà integrare con nuove frequentazioni a sua scelta. La patente nautica senza limiti è comunque valida, non è necessario che sia stata conseguita con questo Club.

PATENTE NAUTICA SENZA LIMITI

Obbligatoria, 1 punti

WEEKEND “DUE GIORNI A VELA”

3 punti

TRANSADRIATICA

180 miglia in navigazione notturna

5 punti

SETTIMANA DIDATTICA

In acque Estere

4 punti

CORSO ISTRUTTORI & SKIPPER

Per acquisire dimestichezza…

5 punti

CORSO AGONISTICO

Ad esempio Barcolana

2 punti

CORSO SPINNAKER

3 punti

Sea Master in Progress

Le attività dei punti 1, 2 e 3 sono obbligatorie per ottenere il brevetto “Master”.
Le altre verranno scelte a discrezione dell’aspirante al titolo “Master” Ciascuna attività può essere ripetuta più volte.

Tutte le attività ed i brevetti qui di sopra elencati verranno riportati in un apposito libretto e controfirmati dall'insegnante o istruttore.

Ciascuna delle attività ai punti da 2 a 11 attribuisce un punteggio: raggiungere la quota di punteggiostabilito, dietro il parere vincolante degli istruttori abilitati dal Club, consente di ottenere il brevetto MASTER
In altre parole, non è necessario svolgere tutte le attività, è necessario svolgerne abbastanza (e sufficientemente differenziate) da raggiungere il punteggio stabilito in 15 punti.

Inoltre il Libretto di Navigazione Personale rilasciato da Yacht Club Romagna continuerà a riportare tutte le attività pratiche e teoriche svolte dal singolo associato nel corso del tempo.

Quindi il brevetto Master che si consegue con 15 punti, va seguito dal numero di punteggio totale conseguito: per esempio Master 15 sarà molto inferiore a Master 26 o Master 32. Vale a dire che il titolare del titolo Master 32 possiede un titolo maggiore di chi possiede un Master 26 o un Master 15 (il minimo).

Documentare il proprio curriculum presso un Centro di Istruzione Nautica FIV, non è solo una soddisfazione e un arricchimento personale ma un titolo preferenziale, (e lo diventerà sempre di più) per chi intenderà noleggiare imbarcazioni, specialmente se di grandi dimensioni ed all’estero. Infatti chi noleggia le sue barche, per esempio in Martinica, ormai da tempo chiede al cliente quali precedenti esperienze abbia avuto lo skipper che condurrà la barca noleggiata: è prevedibile che questa usanza si diffonda ulteriormente.

Il Club non desidera impancarsi a depositario della conoscenza e del giudizio, semplicemente considerala patente nautica un documento insufficiente a valutare l’esperienza, l’abilità e soprattutto l’affidabilità di chi lo ha conseguito. Inoltre giudica la conoscenza in materia, pur sufficiente ad ottenere quel certificato, sostanzialmente superficiale. Soprattutto insufficiente a garantire la pratica autonomia a chi lo ha ottenuto ed a chi gli affida una barca. Ovviamente neppure il “Master” rilasciato dal Club potrà essere una garanzia certa, però chi lo ha conseguito potrà acquistare una maggiore sicurezza nei suoi mezzi epotrà dimostrare anche a terzi di avere una certa esperienza, più approfondita di una semplice patente. Senza mai dimenticare che tanto la Patente quanto il “Master” debbono essere necessariamente legati al buon senso, quello che non si impara a nessun corso e non si può acquistare, ma fa parte della educazione personale di una vita.

Pietro Calvelli, Presidente YCR
348 245 8 245